“Dietro le colonne” di Navid Carucci (La Lepre Edizioni). Jahanara, la principessa moghul che poteva cambiare il mondo

Giulia Carla De Carlo intervista Navid Carucci, autore di “Dietro le colonne” (La Lepre Edizioni).
“Dietro le Colonne” è un romanzo storico ambientato nel XVII secolo in India. I temi centrali che affronta e a cui dedichiamo spazio nell’intervista sono: la donna, il femminile, il potere, la guerra, la religione, l’India. Un romanzo che ci farà capire che la storia e l’Oriente sono molto più presenti oggi, qui da noi, di quanto non pensiamo. Intervista di Giulia Carla De Carlo

IL LIBRO

India, seconda metà del XVII secolo. Jahanara è la primogenita di Shah Jahan, il più sfavillante fra gli imperatori moghul, venerato in patria e all’estero e perfino ritratto da Rembrandt.

Ma una malattia del sovrano mette in crisi gli equilibri di corte e scatena i suoi quattro figli maschi l’uno contro l’altro nella lotta per il potere.

Le tre figlie, ciascuna con il proprio fratello favorito, precipitano a loro volta nella rivalità e dall’interno dell’harem si sforzano di influire per quanto possibile sugli eventi.

Jahanara avrebbe potuto essere una regina straordinaria: colta, cosmopolita, dedita a interessi mistici, letterari, architettonici, ma inevitabilmente costretta fra le mura del Palazzo. La principessa prova a scongiurare il declino dell’impero mentre cerca anche se stessa e l’amore.

Quasi tutti i personaggi del romanzo sono storici, a partire dagli otto membri della famiglia imperiale fino agli europei (artiglieri, gesuiti, agenti della Compagnia inglese delle Indie Orientali), che si aggirano nel Palazzo come squali assetati di sangue.

I pochi personaggi fittizi aiutano a penetrare nel chiaroscuro dei quartieri femminili, di cui poco conosciamo e che nel romanzo si aprono all’intreccio fra le piccole storie e la grande Storia.

L'INTERVISTA a NAVID CARUCCI

LE CITAZIONI

“Quando il centro dell’impero vacilla, tutti si sentono instabili”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.17])

Tag: Impero | Instabilità

“Se esiste un Paradiso in terra esso è qui, è qui, è qui.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.21])

Tag: Paradiso

“Fintanto che le vostre mani avranno odore di mela nessuna malattia vi sarà fatale.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.25])

Tag: Mani | Male | Malattia

“In generale, il “non” la definiva bene”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.25])

Tag: Definire

“E anche se gli altri non ci sono più, yeki bud yeki nabud. Fa tutto parte della nostra storia”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.41])

Tag: Storia

“Morire prima di morire, sapersi distaccare”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.44])

Tag: Morte

“La tua innocenza, mia luna, farà arrossire dalla vergogna le pallide guance della calunnia”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.49])

Tag: Innocenza | Calunnia

“Il tenue fantasma di una persona che fu.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.55])

Tag: Fantasma | Persone

“Chi coglie la rosa della felicità avrà il cuore trafitto dalla spina.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.56])

Tag: Rosa | Felicità | Cuore 

“Se bastasse darsi nomi da eroe per diventarlo, lo sarebbe ogni bambino.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.63])

Tag: Nome | Eroe | Bambina/o

“Anche una donna è superiore a un uomo che fallisca ripetutamente.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.66])

Tag: Donna | Uomo | Fallire/Fallimento

“Rimuovere un fraintendimento è sempre opera meritoria.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.96])

Tag: Fraintendimento

“Questa parola è così dolce… È come miele sulle vostre labbra.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.113])

Tag: Parole | Miele | Labbra

“Ricorro a un uomo solo per ricordarmi che ne farei volentieri a meno.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.113])

Tag: Uomo

“Poco vino è un antidoto, molto è un veleno.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.118])

Tag: Vino | Antidoto | Veleno

“Una cortigiana non può reclamare nulla. Quando una di noi va da un giudice, non è
giustizia che trova: l’unica possibilità è quella di offrirsi a lui, di dipendere da un uomo in più.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.133])

Tag: Cortigiana | Giudice | Giustizia | Uomo

“Compiendo il nostro dovere e occupando il posto che ci spetta, sosteniamo l’universo.
Immaginate se il sole preferisse fare altro che sorgere.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.134])

Tag: Dovere | Universo | Sole

“Provava ribrezzo per il corpo floscio dell’ormai vecchio asceta, segno del degrado
carnale, monito contro l’illusione della materia.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.145])

Tag: Ribrezzo | Corpo | Vecchio | Degrado |Illusione

“Quando un uomo ti rivolge dei complimenti, ci sono un aspetto negativo e uno positivo:
quello negativo è che mira sempre a qualcos’altro, quello positivo è che non devi sforzarti
per sapere a cosa!”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.155])

Tag: Uomo | Complimento/i

“- Una volta, mi hanno raccontato, avete ucciso quattro tigri con sei colpi di fucile”
– Sì, povere tigri. Cosa bisogna fare, per suscitare ammirazione.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.159])

Tag: Uccidere | Tigre | Ammirazione

“La religione è un rifugio confortevole.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.159])

Tag: Religione | Rifugio

“I vincoli della sottomissione sono d’impaccio al volo.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.160])

Tag: Sottomissione | Volare

“Tutti sono invincibili, finché l’Inghilterra non li vince.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.162])

Tag: Invincibilità | Inghilterra

“Volendo fare di te un esempio ti ho reso un bersaglio.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.183])

Tag: Esempio | Bersaglio

“Se vorrete progredire verso la verità non siate legati alla religione, e neppure privi di
religione.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.184])

Tag: Verità | Religione

“Nella ricetta per il coraggio occorrono intelligenza, audacia e paura. Ed è importante che
siano in eguale misura, altrimenti si perde il coraggio. Se prevale la paura si fugge; se
prevale l’audacia si rischia scriteriatamente; se prevale l’intelligenza si perde il momento.
Gli ingredienti devono essere in equilibrio.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.191])

Tag: Coraggio | Intelligenza | Audacia | Paura

“Le gravidanze a volte si nascondo e a volte si fingono, a seconda del rango della donna.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.239])

Tag: Gravidanza | Rango | Donna

“Preferisco bagnarmi d’amore e di pioggia, piuttosto che restare arida come te.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.248])

Tag: Amore | Pioggia | Aridità

“Un uomo senza amore è solo la metà di un uomo, ma una donna è niente. Io valgo già
poco agli occhi di tutti. Se mi togli anche l’amore, cosa mi resta?”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.249])

Tag: Uomo | Amore | Donna

“Forse l’amore era davvero tutto ciò che contava, che rimaneva al termine del libro della
vita…”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.249])

Tag: Amore | Vita

“Non si è mai troppo vecchi per vivere.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.274])

Tag: Vecchiaia | Vita

“Gli amici sono incerti solo quando è incerto il cuore.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.281])

Tag: Amicizia | Incertezza | Cuore

“La forza è il limite degli uomini, come la bellezza lo è delle donne: se si scambiassero i
valori, l’impero si fonderebbe sull’arte.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.284])

Tag: Limite | Forza | Uomo | Bellezza | Donna | Arte

“L’ignoranza unita alla religione rende gli uomini prepotenti e le donne remissive. Gli
uomini hanno fame, le donne hanno sete.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.295])

Tag: Ignoranza | Religione | Uomo | Donna | Prepotenza | Remissività

“Tu non conosci il valore delle cose, perché non hai mai dovuto sospirarle.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.295])

Tag: Valore

“Le donne possiedono sfumature che la rozza pittura del potere non sa cogliere: ad
esempio, la contraddizione. […] Il ripensamento è prerogativa di ogni essere intelligente,
ma gli uomini lo considerano una debolezza.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.309])

Tag: Donna | Potere | Contraddizione | Ripensamento | Intelligenza | Uomo | Debolezza

“I figli dono un dono di Dio, ma Dio elargisce molti doni. Ciascuno riceve il proprio.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.310])

Tag: Figlio | Dio | Dono |

“Per conquistare le genti serve il cuore, non basta la mente. Seguono chi si tuffa, non chi
descrive il tuffo.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.317])

Tag: Conquistare | Gente | Cuore | Mente | Tuffarsi

“La belligeranza non è virilità, e c’è differenza tra forza e violenza.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.319])

Tag: Belligeranza | Virilità | Forza | Violenza

“La mia storia è iniziata con un monumento alla saggezza, è culminata in un monumento
di amore e termina con un monumento all’odio. Avrei preferito percorrere una parabola
inversa, ma Dio non ci concede di scegliere la traiettoria delle nostre vite più di quanto lo
conceda agli astri del cielo.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.323])

Tag: Storia | Monumento | Saggezza | Amore | Odiare | Dio

“Chiedo anche il vostro perdono, perché vi ho mentito: non ho intenzione di uccidermi,
l’ho già fatto.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.324])

Tag: Perdono

“I giovani hanno paura della morte perché temono di non aver ancora vissuto. […] Ma
invecchiando ci si tranquillizza, passo dopo passo. E l’ultimo passo è come gli altri.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.324])

Tag: Paura | Morte | Vecchiaia

“Insultatemi pure: più lo fate, più vi trovo incantevole.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.327])

Tag:

“Tu non sei niente […] Non ti sento, non esisti.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.335])

Tag:

“Una donna conosce il valore del sangue, che è il valore della vita. Gli uomini non lo
capiscono, non lo sentono dentro di sé, e per questo lo versano con indifferenza.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.337])

Tag:

“Come un mare agitato dalla confluenza di acque diverse era attraversata ora da fiotti
d’ira, ora da correnti di rassegnazione, ora da ondate d’amore e commozione.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.352])

Tag:

“Tra noi non può esserci nulla, perché voi parlate e io vivo.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.369])

Tag:

“Ma alla fine tutto è Dio, e non esiste contrapposizione. Un giorno capiranno.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.371])

Tag:

“Chi ha cuore non teme l’approssimarsi della morte, e chi è sveglio non ha timore del
sonno. Se anche l’anima si libera dal corpo, cosa importa? È come un serpente che si
libera della pelle morta.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.372])

Tag:

“Morire prima di morire, ancora una volta.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.375])

Tag:

“Chi teme la mia forza viene divorato, e rinasce in me. Chi ha il coraggio di unirsi a me
genera l’universo, e rinasce in me. Tu sarai divorato. Nessuna divisione, nessun opposto!”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.382])

Tag:

“L’india è una sposa che accoglie e nutre, ma sa anche uccidere. Non la puoi umiliare!”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.382])

Tag:

“Una passione bruciante era per sua natura destinata a incenerirsi o a incenerire, e
Jahanara aveva scelto di rimpiangere il loro amore anziché consumarlo”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.386])

Tag:

“A volte gli uomini che ammiriamo non sono alla nostra altezza, e noi ce ne accorgiamo
perché siamo curve. Solo quando una donna conosce la propria statura può misurare
l’uomo.”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.390])

Tag:

“La vita passa: dei giorni trascorsi non rimane traccia, e nel futuro non c’è speranza
[Aurangzeb].”
(Navid Carucci, Dietro le colonne [pag.395])

Tag:

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

FacebookTwitterLinkedInInstagramYouTubeTelegramTikTok