“La nostalgia che avremo di noi” (Neri Pozza) di Anna Voltaggio. Un libro di emozioni

Giulia Carla De Carlo intervista Anna Voltaggio, autrice de “La nostalgia che avremo di noi” (Neri Pozza).
“La nostalgia che avremo di noi” è un romanzo formato da 13 voci, racconti, forse meglio dire anime. In questa chiacchierata con l’autrice Anna Voltaggio abbiamo sviscerato alcuni temi (non tutti, ahinoi) che caratterizzano lo scritto: amore, genitorialità, tempo, morte. La generazione dei 40/50enni, coloro che sono “nel mezzo del cammin di nostra vita”, si trova a riflettere sul passato, presente e futuro, con tutte le paure e i mostri che emergono dal profondo.

IL LIBRO

Si potrebbe dire che dentro un libro come questo, in cui la forma di un romanzo si scompone e si frammenta, i fantasmi della vita si muovono con più naturalezza, si permettono pause, giocano con la nostalgia, si interrogano sul tempo, e sulle intermittenze del presente.

I personaggi di Anna Voltaggio sono dentro la nostalgia di un inconoscibile passato, conoscono l’amore soltanto come una forma illusoria, vivono di tenerezze incerte, di desideri rimasti in sospeso, di sentimenti da tenere a bada; e accendono bagliori improvvisi su vite di cui non ci serve sapere più di quanto viene accennato.

Spiegano l’erotismo senza dirlo, il piacere senza inseguirlo, modulano l’attesa come un puzzle incompleto, dove le tessere che mancano generano un altro disegno, e mostrano l’errore come unica forma possibile di libertà.

In queste pagine popolate di voci perdute sembra che arrivi di tanto in tanto il rumore della vita, dove il futuro si mescola al passato come un paradosso, in un presente che non rinuncia a nulla eppure si smarrisce di fronte ai sogni e ai desideri.

In questo libro d’esordio, Anna Voltaggio chiude i conti con ricordi, desideri e ossessioni scegliendo dettagli, cucendo assieme con scrittura asciutta e decisa, che non dimentica le ferite, storie che mettono in luce tutte le nostre incapacità, tutti i nostri difetti troppo umani.

«Le silhouette dei personaggi che si inseguono fra un racconto e l’altro, con grazia involontariamente eroica e perciò spesso erotica, camminano sul ghiaccio più sottile, in bilico su cataclismi che non scoppiano mai – o forse sì? Ma non è questo che conta. Quello che conta è lo sguardo affilato, tenero e crudele, con cui Anna Voltaggio li osserva e ce li porge, come regali da maneggiare con cura». Ilaria Gaspari

«Siamo tutti fatti della materia sensuale e sfuggente irradiata dai dialoghi di questo libro, dell’impercettibile svanire di ciò che proviamo. I racconti di Anna Voltaggio sono soglie e soste, attimi-imbuto dentro cui vediamo scivolare vite intere, che si incontrano giusto per il tempo di lasciarsi andare». Nadia Terranova

L'INTERVISTA ad ANNA VOLTAGGIO

LE CITAZIONI

“Questo spazio è la fotografia di un incompiuto”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Clara])

Tag: Spazio | Fotografia

“Mi fai tenerezza quando hai paura di ferirmi”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Clara])

Tag: Tenerezza | Ferita

“Adesso non siamo né una coppia né due amanti, siamo un errore”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Clara])

Tag: Coppia | Amanti| Errore

“Le attese sono solo attese”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Clara])

Tag: Attese

“Marzo è un mese che non sa né d’inverno né di primavera”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Clara])

Tag: Marzo

“È per questo che mi piaci, credo. Perché non sprechi niente”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Clara])

Tag: Piacere | Sprecare

“Tendo a non dire io, mi comporto in sottrazione”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Clara])

– Non pensa che l’amore sia costruire qualcosa di razionale e sensato?
– Penso sia una sogno.
– I sogni si possono realizzare.
– I miei no.
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Clara])

Tag: Amore | Razionalità

“La mia casa è la radice salda delle cose”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Lucilla])

Tag: Casa

“[…] sono il gusto dell’errore, il difetto naturale, un fuoco segreto comprensibile solo a me stessa. Sono esattamente quello che sono, animale, viva, ladra.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Lucilla])

Tag: Errore | Errori | Difetto | Fuoco | Animali | Ladro

“Non ho mai ripensamenti o angosce, accetto la mia natura per quello che è, perché non mi interessa altro che quello che sono.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Lucilla])

Tag: Ripensamento | Angoscia | Natura

“La sua indifferenza è aggressiva e aspra, mi respinge.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Lucilla])

Tag: Indifferenza

“Sono un enigma per cui non si cerca più una soluzione”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Nina])

Tag: Enigma | Soluzione

“Fanno paura […] le persone che non hanno niente da difendere.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Vita])

Tag: Paura | Persone

“Il tempo stringe, ho dunque paura di morire, senza, in definitiva, essere stata nessuno.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Vita])

Tag: Tempo | Paura | Morte

“Se solo non credessi che la vita ha un tempo esatto, che siamo nati terrorizzati come quando moriremo, che siamo un cerchio già chiuso.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Arturo])

Tag: Vita | Tempo | Morte

“Se solo non credessi che la vita ha un tempo esatto, che siamo nati terrorizzati come quando moriremo, che siamo un cerchio già chiuso.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Arturo])

Tag: Vita | Tempo | Morte

“Ogni frammento della sua vita nei miei ricordi è potente come un rituale.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Arturo])

Tag: Vita | Ricordo | Rituale

“Me la porto dietro senza nostalgia e senza amarezza, convivo con il suo peso, […]
continua ad appartenermi come un mondo in cui […] è assente.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Arturo])

Tag: Nostalgia | Amarezza | Assenza

“[…] completamente distratta dalla vita che negli anni le aveva rosicchiato la dolcezza.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Lorenzo])

Tag: Vita | Dolcezza

“Nell’impossibilità che limita i desideri si ama in modo vorticoso.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Lorenzo])

Tag: Desiderio | Amore

“Eri così infelice? È solo in quel caso che bisognerebbe andarsene.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Lorenzo])

Tag: Infelicità

“Voi uomini siete sempre così impreparati alla vita.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Lorenzo])

Tag: Uomo | Vita

“Si è messo a giocare per non avere paura.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Lorenzo])

Tag: Giocare | Paura

“Libri del cazzo, sporchi, ingialliti, ti entrano nelle ossa, invadono tutto.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Penelope])

Tag: Libro

“Non ho energie per provare pena per lui, cos’ha mai provato lui per me? Sono sempre la sua bambina deludente con il cuore raggrinzito.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Penelope])

Tag: Pena | Bambina/o

“Non dormo più di qualche ora, non ho più l’età neanche per dormire.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Penelope])

Tag: Dormire | Età

“Respirare non è facile come si crede.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Penelope])

Tag: Respiro

“Questo periodo dell’anno in cui gli alberi rinverdiscono mentre io sto marcendo.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Penelope])

Tag: Anni | Albero/i | Marcire

“Sono bella, composta, raffinata. Sono quella che sono sempre stata, non c’è traccia della mia fine.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Penelope])

Tag: Bellezza | Fine

“Non andiamo fino in fondo […] che il fondo – la senti la parola? – è la fine.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Penelope])

Tag: Fondo | Fine

“Quando sono partita ho lasciato le mia cose a metà, le ambizione sull’appendiabiti
all’ingresso, le lettere in mezzo alla polvere, tra i pezzi di muro caduti tutte le mie
idee del futuro e la lingua che parlo. Le persone che conoscevo sono scomparse.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Verla])

Tag: Partenza | Ambizione | Idea / Idee | Futuro | Persone

“Quanto poco tempo basta per diventare una persona peggiore.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Verla])

Tag: Tempo | Persone

“La gentilezza è una forma di distanza, è utile a sottintendere confini, si resta lì dove si deve stare, con quel vuoto rassicurante in mezzo.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Verla])

Tag: Gentilezza | Confine | Vuoto

“L’eleganza ha una forma quadrata, gli spigoli sono avvertimenti, il perimetro non ha sbavature e ogni parola ha una misura esatta, ogni frase una metrica”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Verla])

Tag: Eleganza | Parole | Metrica

“Non ho mai avuto a che fare con i bambini, sono persone capaci di infondere un grande disagio.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Verla])

Tag: Bambina/o | Disagio

“L’estate cambia il colore delle cose.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Verla])

Tag: Estate | Colore

“Mi riversa addosso tutta la sua voglia di esistere e la paura.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Verla])

Tag: Esistenza | Paura

“Ci sono persone che non sopportano l’idea di saperti senza qualcuno, ma nella
vita di tutti c’è sempre qualcuno.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Iole])

Tag: Persone | Idea / Idee | Qualcuno

“Il desiderio degli altri è qualcosa che la lascia sempre indifferente.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Iole])

Tag: Desiderio | Indifferenza

“Le ombre non sono così diverse dalle persone, alle ombre interessa esserci,
diventare grandi e avvolgere, e poi sparire di nuovo.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Iole])

Tag: Ombra | Persone

“Qualcuno ha detto, una volta, che ogni forma di infelicità degli uomini deriva dalla
speranza.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Tommaso])

Tag: Infelicità | Speranza

“Le cose che contano si comprendono in un solo istante: la vita, la morte, il dolore,
il desiderio.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Tommaso])

Tag: Vita | Morte | Dolore | Desiderio

“È sempre una questione di luce, non trovi?”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Tommaso])

Tag: Luce

“Io non dico niente, cosa vuoi dire a un uomo che non ragiona. L’amore mette in
crisi.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Tommaso])

Tag: UomoAmore | Crisi

“La mia vita è piena di buchi, di zone d’ombra.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Ulisse])

Tag: Vita

“Perché è così incantevole la distanza?”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Ulisse])

Tag: Distanza

“Cadono, vuote, le strade che seguo.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Ulisse])

Tag: Strada

“Eravamo due vite che stavano volontariamente spostando l’asse, incrinando un
equilibrio.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Ulisse])

Tag: Equilibrio

“Sapevamo che presto di noi non sarebbe rimasto niente.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Ulisse])

Tag: Nulla

“Il suo corpo spento e placido mi fa sentire tranquillo e senza niente da aggiungere.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Ulisse])

Tag: Corpo

“È come se fossi nello spazio vuoto di un incubo.”
(Anna Voltaggio, La nostalgia che avremo di noi [Cartesio])

Tag: Incubo

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

FacebookTwitterLinkedInInstagramYouTubeTelegramTikTok