Libri Come: l’imperdibile Festa del Libro e della Lettura

LIBRI COME 2024

Dal 22 al 24 marzo torna, per la sua quindicesima edizione, “Libri Come”: Festa del Libro e della Lettura. Presso l’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone di Roma, la Fondazione Musica per Roma, a cura di Michele De Mieri, Rosa Polacco e Marino Sinibaldi proporrà un programma denso di incontri, lezioni, mostre e tanto altro – coinvolgendo grandissimi nomi della letteratura italiana e internazionale.

Il programma della Festa è stato presentato alla stampa nella tarda mattinata di martedì 12 marzo. Presenti in sala: Daniele Pitteri, AD della Fondazione, Miguel Gotor, assessore alla cultura del Comune di Roma e i curatori Michele De Mieri, Rosa Polacco e Marino Sinibaldi. La parola scelta come fulcro dell’edizione di quest’anno è UMANITÀ: concetto quantomai fondamentale, se si pensa soprattutto al clima di tensione che si sta vivendo a livello mondiale da qualche anno a questa parte.

Partendo dalla pandemia e arrivando ai conflitti scatenatesi in Europa e nel Medio Oriente, il ricorso al termine UMANITÀ è diventato quotidiano, necessario. Il concetto intrinseco nella parola viene messo fortemente alla prova dalle nuove sensibilità: verso il vivente animale e vegetale, e da nuovi scenari, come quello dell’Intelligenza Artificiale. Mentre restano costanti altri fattori che interrogano questa parola da parecchi anni, forse da sempre: il fenomeno dei flussi migratori, la sopraffazione delle classi dominanti a discapito di quelle più deboli, le violenze sulle minoranze e sulle donne. Ed è proprio attorno a questi temi che Michele De Mieri, Rosa Polacco e Marino Sinibaldi, curatori della Festa “Libri Come”, hanno creato il fittissimo e poliedrico calendario di questa edizione, che conta circa cento incontri.

Della situazione israelo-palestinese, in particolare dopo l’attacco del 7 ottobre da parte di Hamas e della reazione dello Stato di Israele, parleranno Etgar Keret, l’attesissimo David Grossman, Tamar Weiss-Gabbay, Asmaa Alghoul e Selim Nassib (autori, questi ultimi, di La ribelle di Gaza). Il conflitto tra Russia e Ucraina e la vicenda di Navalny saranno invece al centro degli interventi di Andrej Kurkov e Boris Belenkin. Della persecuzione e uccisione delle donne si occuperanno la psicanalista iraniana Gohar Homayounpour, con la scrittrice finlandese Sofi Oksanen, e quello con la scrittrice americana Selby Wynn Schwartz, Le figlie di Saffo (Libro dell’anno per il New York Times Book Review).

In questo contesto “Libri Come” ospita anche la presentazione del commovente libro che Gino Cecchettin ha dedicato alla figlia, Cara Giulia. Da non perdere poi gli incontri con Elif Batuman e Ottessa Moshfegh e con la spagnola Àngeles Caso, autrice di un romanzo incentrato sulle vicende delle sorelle Brontë.

Semplicemente imperdibile anche l’incontro con il gigante della letteratura: Julian Barnes, autore di capolavori come Il senso di una fine, Il rumore del tempo e Il pappagallo di Flaubert. Degne di nota anche le numerose personalità della cultura, del giornalismo, della letteratura e della politica che si avvicenderanno durante l’intero arco della manifestazione – tra le quali spiccano: Daria Bignardi, Roberto Saviano, Chiara Valerio, Corrado Augias, Massimo Recalcati, Enrico Mentana, Emma Bonino, Sigfrido Ranucci, Giorgio Zanchini e molti altri.

Nella manifestazione sarà centrale anche un importante centenario, quello della morte di Franz Kafka, che verrà ampiamente celebrato durante l’intera rassegna; si parlerà infatti del suo rapporto con il mondo animale, con la giustizia e il totalitarismo attraverso tre forme di narrazione profondamente diverse, ma fortemente convergenti: letteratura, critica e teatro. Verrà anche ricordato, attraverso diversi eventi dedicati, lo psichiatra e neurologo Franco Basaglia, del quale ricorrono i cento anni dalla nascita.

In conclusione, con un programma ricchissimo di incontri, dialoghi, lezioni, spettacoli ed eventi, “Libri Come” si prepara a trasformare l’Auditorium in un vero e proprio centro culturale. Una manifestazione letteraria di livello superiore, dai contenuti fondamentali e dalla qualità eccelsa. Una vera Festa, la “Festa del Libro e della Lettura”… e molto, molto altro.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

FacebookTwitterLinkedInInstagramYouTubeTelegramTikTok